Chi è Greta Thunberg, la giovane attivista che smuove le coscienze

Un ritratto della sedicenne svedese i cui discorsi alla conferenza sul clima in Polonia e al Forum di Davos hanno scosso i potenti di tutto il mondo

Ha preso un treno per Davos mentre i suoi compagni di scuola facevano lezione di matematica. Destinazione: il Forum economico mondiale in Svizzera, dal 22 al 25 gennaio. Greta Thunberg ha colpito ancora. Dopo aver sfidato i grandi del mondo dal palco di Cop24 in Polonia con un discorso sul cambiamento climatico che ha fatto tremare i polsi ai leader del pianeta, la giovane attivista svedese di 16 anni è tornata a far parlare di sé senza farsi scoraggiare dai riflettori accesi sul World economic forum d Davos.
“C’è gente che dice che non stiamo facendo abbastanza per combattere i cambiamenti climatici. Ma non è vero. Perché per “non fare abbastanza” bisogna comunque fare qualcosa. E la verità è che non stiamo facendo praticamente niente”. Greta non le manda a dire, in barba ai suoi 16 anni. In un minuto ti spiazza guardandoti negli occhi, guardando nell’obiettivo di telecamere che l’hanno immortalata in un altro video divenuto subito virale sui social network.

Già alla conferenza sul clima di Katowice di dicembre s’era fatta intendere senza troppi giri di parole. “Voi dite di amare i vostri figli sopra ogni cosa, ma state rubando loro il futuro davanti agli occhi”. Ma anche il suo discorso a Davos è stato un pugno nello stomaco. Per Greta non ci sono compromessi: il mondo si divide in bianco e nero. “Sul clima voglio che andiate nel panico, dovreste agire come la vostra casa fosse in fiamme”.

Greta fa riflettere e scalda i cuori. Era la mattina del 20 agosto 2018. La ragazzina decise che non sarebbe andata più a scuola, indignata per l’escalation di incendi che aveva colpito la Svezia. Con i suoi sit in davanti al Parlamento Greta cercava risposte dal suo governo, richiamandolo all’impegno a ridurre le emissioni di carbonio sancito dall’accordo di Parigi.

greta-thunberg-sit-in

Un sit in di protesta della giovane attivista svedese
ph. www.womenews.net

 

L’icona della lotta per il clima ha la capacità di parlare con un linguaggio che arriva subito al cuore e fa più presa di tante organizzazioni internazionali che s’impegnano per il Pianeta.
A Davos Greta Thunberg è andata in treno quando, secondo un articolo del Guardian, al forum i leader sono arrivati a bordo di 500 jet privati. Il messaggio di Greta è coraggioso e sincero e mette a nudo le responsabilità di tutti.

 

®Eco_Design WebMagazine

CONTINUA CON

AGENDA 2030: Gli obiettivi del Millennio sullo sviluppo sostenibile

Agenda 2030: quali obiettivi?   Il 25 settembre 2015, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adotta l’Agenda 2030, un insieme di...

L’intellettuale versione 2019 legge e scrive (e pensa) green

Si dice che Talete fosse così assorto nella lettura dei fenomeni celesti che cadde in un pozzo. Il mito, narrato...

Continente di plastica nel Pacifico: il segreto dell’isola che c’è!

Un mare di plastica…   L’essere umano dalla fine dell’800 ad oggi ha cavalcato molte rivoluzioni tecnologiche, sociali e culturali,...

Iscriviti alla nostra newsletter