pianeta terra

Earth Day, cosa c’è da sapere sulla Giornata della Terra

Il 22 aprile si celebra la giornata istituita dalle Nazioni Unite per proteggere la più grande risorsa del pianeta. Le iniziative nelle principali città italiane.

Gli italiani la chiamano Giornata della Terra, per gli inglesi e per la maggior parte degli abitanti del globo è l’Earth Day. Poco importa la lingua italiana, fondamentale invece è la data da segnare sul calendario: il 22 aprile è il giorno in cui in tutto il mondo si ricorda e si festeggia Madre Terra o Gaia, in omaggio all’etimologia greca di Gea.
Sono ormai 48 anni che si ripete questa ricorrenza  istituita per sensibilizzare l’opinione pubblica alla salvaguardia del pianeta, di quella terra che dispensa vita e morte, casa e culla della nostra esistenza. Una ricorrenza indetta dalle Nazioni Unite che, dal 1970 a oggi, cade il 22 aprile, un mese e 2 giorni dopo l’equinozio di primavera.

 

La storia della Giornata della Terra

Correva il 1970. Erano gli anni di Kennedy, della guerra in Vietnam e del successo dei Beatles: a fronte di un inquinamento sempre più dilagante, s’imponeva l’esigenza di proteggere l’ambiente e le sue risorse. Negli Stati Uniti si stava prendendo coscienza, in particolare, dei rischi dello sviluppo industriale legato al petrolio: nel 1969 a Santa Barbara, scoppiò un vero e proprio disastro ambientale con la fuoriuscita di greggio che uccise decine di migliaia di uccelli e specie marine.
La paternità della prima Giornata della Terra, che mobilitò circa venti milioni di americani in difesa dell’ambiente, è da attribuire al senatore democratico del Wisconsin Gaylord Nelson. Fu lui a partorire l’idea di una manifestazione ambientale, una protesta spontanea dal basso, per scrivere una nuova pagina del movimento ambientalista. Memorabili le parole di Nelson pronunciate il 22 aprile 1970: “Tutte le persone, a prescindere dall’etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto ad un ambiente sano, equilibrato e sostenibile”.

Gaylord Nelson

Gaylord Nelson

 

Fu un evento di portata nazionale ma si dovette aspettare il 1990 per vedere organizzato un altro Earth Day: la Giornata della Terra travalicò i confini degli Stati Uniti per mobilitare 200 milioni di persone in 141 paesi del modo. Ma l’Earth Day doveva diventare un evento a cadenza annuale piuttosto che uno che si verificava ogni dieci anni: così Nelson e Bruce Anderson, organizzatori principali dell’Earth Day New Hampshire nel 1990, costituirono l’Earth Day USA. Il 2000 segnò la svolta: furono arruolati 5.000 gruppi ambientali fuori dagli Stati Uniti, raggiungendo centinaia di milioni di persone con un record di 183 paesi.

protesta stati uniti ambientalisti

L’Earth Day e gli accordi sul clima

L’edizione 2016 ha avuto un significato particolare. Con una cerimonia al palazzo di vetro dell’Onu a New York è avvenuta la ratifica dell’accordo raggiunto alla conferenza sul clima di Parigi, la Cop 21: il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon ha voluto far coincidere questo avvenimento di portata storica con la Giornata della Terra.
Così il pianeta ha festeggiato due volte. Una, perché era la Giornata mondiale della Terra. Due, perché nella sede dell’Onu si è svolta la cerimonia per la firma dell’accordo sul clima deciso il 12 dicembre 2015 durante la Cop 21 a Parigi.  Il 22 aprile del 2016 i leader politici di 165 paesi hanno sottoscritto un accordo per fermare il surriscaldamento del Pianeta al di sotto della soglia di 1,5°C,  favorendo la transizione verso le energie pulite.

bambini-earth-day

Le iniziative per festeggiare in Italia nel 2018

Numerose le iniziative lungo lo Stivale per far sentire la nostra voce in difesa di Madre Terra: Eco_Design segnala gli appuntamenti a Milano, Roma, Napoli e Palermo.

Roma: Villaggio per la Terra 2018

Cinque giornate – dal 21 al 25 aprile – dedicate ai 17 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Torna a Roma il Villaggio Per la Terra all’insegna di sport, concerti, esposizioni, mostre, convegni, spettacoli, spettacoli, laboratori didattici, attività per bambini e buon cibo, per dialogare con i giovani sulle grandi tematiche ambientali e sociali. Organizzata da Earth Day Italia e dal Movimento dei Focolari, la manifestazione si tiene alla Terrazza del Pincio e al Galoppatoio di Villa Borghese.

Napoli: Girotondo intorno al mondo

Il Parco Cupa Spinelli ospita il Girotondo intorno al Mondo, un evento no profit con molti momenti di divertimento per i bambini e tanta buona musica: una festa che diventa un momento di aggregazione sociale su un territorio ‘difficile’

Milano: Z-day 2018

Lo Z-day di Milano è una giornata organizzata dal Movimento Zeitgeist, che si occupa di sostenibilità globale. Al centro culturale Shaolin, dalle 15.30 alle 19, si tiene la proiezione del docufilm Zeitgeist: Moving Forward, l’ultimo lungometraggio della trilogia di Peter Joseph. Durante la giornata, saranno distribuiti semi e piccoli manuali di guida per far conoscere il metodo della permacultura.

Earth Day Palermo 2018

Dal 20 al 22 aprile, l’orto botanico ospita tre giorni di incontri, dibattiti, workshop, laboratori per bambini, concerti. Prevista una retrospettiva sul compositore Philip Glass, con proiezione della trilogia del regista Godfrey Reggio e con la proiezione di Jane, l’ultimo film/documentario del National Geographic, in prima siciliana, sulle note di Glass.

 

®Eco_Design WebMagazine

CONTINUA CON

Ambiente, energia e green economy nel “Contratto per il Governo del cambiamento”

A oltre due mesi dal voto i due partiti usciti trionfanti dalle urne, il Movimento 5 stelle che ha conquistato...

Se l’Ambiente dà i numeri

La tecnologia sta offrendo, anche nelle scelte legate all’utilizzo dell’energia da parte delle famiglie, soluzioni destinate a incidere in modo...

Lo sviluppo sostenibile, una sfida che dura da 30 anni

“Lo Sviluppo Sostenibile è uno sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di...

Iscriviti alla nostra newsletter