ecobonuscover

Ecobonus 2019: un aiuto per raggiungere il risparmio energetico

Ecco le detrazioni per gli interventi che portano risparmio energetico

In cosa consiste l’Ecobonus 2019? Si tratta sostanzialmente di una proroga di quanto previsto per lo scorso anno, ma entriamo nel dettaglio.

Sono confermate le aliquote differenziate al 50% e al 65% a seconda della tipologia di lavori, la detrazione dall’Irpef può essere richiesta entro il 31 dicembre 2019.

Questi interventi vengono monitorati e valutati prima di essere oggetto di detrazione, pertanto c’è l’obbligo di trasmettere all’ENEA le informazioni sui lavori effettuati. A tal fine è stato realizzato un sito web dedicato (http://detrazionifiscali.enea.it).

In cosa consistono le agevolazioni

Ecco quali sono le agevolazioni previste: è possibile una detrazione del 65% per interventi di coibentazione dell’involucro opaco, pompe di calore, sistemi di building automation, collettori solari per produzione di acqua calda, scaldacqua a pompa di calore, generatori ibridi (pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro).

Sono pari al 70% e al 75% le aliquote di detrazione per gli interventi in condominio per le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 con il limite di spesa di 40.000 euro per ogni unità immobiliare.

ecobonus1

In caso di installazione di sistemi di building automation (ossia tutti i sistemi di automazione delle funzioni di un edificio, per i quali è possibile detrarre il 65% delle spese totali sostenute) l’intervento deve essere configurato come fornitura e messa in opera di dispositivi che consentano la gestione automatica personalizzata degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda sanitaria o climatizzazione estiva, compreso il loro controllo da remoto attraverso canali multimediali. I dispositivi devono consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto. Devono inoltre mostrare i consumi energetici, fornitura periodica dei dati, condizioni di funzionamento correnti e temperatura di regolazione degli impianti.

ecobonus2

Si ha un’aliquota di detrazione al 50% per interventi relativi alla sostituzione di finestre comprensive d’infissi, schermature solari, caldaie a biomassa, caldaie a condensazione (purché abbiano un’efficienza media stagionale almeno pari a quella necessaria per appartenere alla classe A di prodotto).

Le caldaie a condensazione possono accedere alle detrazioni del 65% solo se oltre ad essere in classe A sono dotate di sistemi di termoregolazione evoluti di classe V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02.

 

 

®Eco_Design WebMagazine

CONTINUA CON

Conservare l’energia solare: non è più solo un sogno grazie a una molecola speciale

Un’intuizione che apre allo stoccaggio di energia solare   Una molecola in grado di immagazzinare energia solare, che renderebbe possibile...

Addio al Petrolio: I biocarburanti in Italia

Secondo alcune stime dell’IPCC (commissione dell’Onu sul clima) tra le maggiori fonti di inquinamento, con un’incidenza di circa il 78%...

Il futuro dell’eolico? È senza pale: il progetto Vortex Bladeless

Parchi eolici senza più pale. I moderni “mulini a vento”, che definiscono il profilo degli attuali impianti di energia eolica,...

Iscriviti alla nostra newsletter