Governo, ANTER: collaboriamo per la salvaguardia dell’ambiente

ANTER scrive al nuovo Governo. Ampia apertura verso le istituzioni per lavorare insieme a tutela dell'ambiente e della salute dei cittadini

Antonio Rainone, Presidente di ANTER, scrive al nuovo Governo, da poco insediato, per presentare l’Associazione e gli importanti progetti dell’anno a tutela dell’ambiente e della salute.

Obiettivi importanti che richiedono un intervento delle istituzioni per un completo perfezionamento.

 

“Auguro un buon lavoro al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ai due Vice Presidenti, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, al Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Sergio Costa, al Ministro della Salute, Giulia Grillo, al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, e a tutta la squadra dei ministri che ha ricevuto ieri la fiducia dal Parlamento italiano” – dichiara Antonio Rainone, Presidente di ANTER(Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili) – no-profit italiana, nonché membro della Colazione per il Clima e l’Aria Pulita (Climate and Clean Air Coalition).

 

Sensibilizzare i cittadini per salvaguardare l’ambiente e promuovere una transizione energetica sostenibile, investendo su attività educative nelle scuole ed incontri di divulgazione scientifica per gli adulti, incoraggiare ricerche innovative e ambiziose per meglio tutelare i cittadini contro i rischi ambientali, oggi sconosciuti o sottovalutati, sono i grandi temi – aggiunge Rainone – sui quali ANTER lavora ed è pronto ad aprire un confronto costruttivo con il nuovo esecutivo, in particolare con i ministri competenti Costa e Grillo.”

 

“Il 2018 è un anno importante per ANTER con SalviAmo il Respiro della Terra, tour e ricerca: un progetto che ambisce, finanziando una ricerca inedita sul territorio nazionale, ad offrire all’Italia dati scientifici attendibili sulle polveri ultra fini, tipiche degli ambienti chiusi in cui trascorriamo la maggior parte del tempo, che potrebbero essere le più dannose per la salute per le loro dimensioni infinitamente piccole (dell’ordine del nanometro). Queste analisi, svolte dai massimi esperti universitari, aiuteranno gli Italiani a cambiare le proprie abitudini in materia di consumi di energia, ma anche a pensare leggi che tutelino i più fragili fra noi: i bambini. Ricordo che non esiste al momento una legislazione sull’emissione delle polveri ultra fini in Europa, e non perché non vi siano. ANTER si prefigge l’obiettivo di condurre una riflessione con istituzioni, società civile ed aziende in merito, con risvolti attesi nei campi delle politiche sanitarie, edili ed energetiche.”

 

“Il nostro auspicio è che l’indirizzo di questo nuovo Governo possa incoraggiare iniziative come la nostra e ci aiuti a migliorare la qualità ed il quadro di vita dei nostri concittadini. Noi siamo a disposizione, con i nostri oltre 260.000 soci, e ci impiegheremo tutte le nostre forze” – conclude Rainone.

CONTINUA CON

Economia circolare: la situazione italiana nel contesto europeo

L’Ufficio Statistico dell’Unione Europea (EUROSTAT) ha, negli scorsi mesi, indicato l’Italia come il primo, tra i grandi Paesi europei, per...

2050: +0,6°C? La CCAC richiama l’attenzione del mondo e… la tua!

Mobilitare gli Stati per evitare fino a +0,6 ° C di riscaldamento entro il 2050 e tagliare rapidamente le emissioni...

Fotovoltaico: tutto su detrazioni e riqualificazione energetica

La Legge di stabilità ha confermato per il 2018 alcuni incentivi per chi installa impianti fotovoltaici sul tetto di casa....

Iscriviti alla nostra newsletter