La nuova scommessa di Google per l’energia eolica

Il colosso di Mountain View ha presentato un sistema a intelligenza artificiale in grado di prevedere i movimenti del vento.

Dopo vetture a guida automatica, occhiali a realtà aumentata e biotecnologie, Google intende entrare nel settore delle energie rinnovabili. Insieme a Deep Mind, laboratorio di ricerca del colosso informatico, ha presentato un sistema in grado di prevedere il comportamento del vento, così da rendere più efficiente il funzionamento delle turbine eoliche.

 

Attraverso dei dispositivi di intelligenza artificiale, l’impianto raccoglie con 36 ore di anticipo le previsioni meteorologiche di una determinata zona che poi incrocia con i dati storici delle pale. Alla fine genera un rapporto con gli orari più favorevoli per la consegna di energia elettrica. In base al report, chi gestisce una struttura è in grado di sapere quanta energia potrà pianificare per il giorno seguente o, al contrario, mettere in sicurezza le forniture. Si tratta di uno strumento dal contenuto tecnologico assai innovativo e che, secondo gli studi di Google, darebbe risultati migliori rispetto alle tecniche di previsioni tradizionali. Nonostante sia stato presentato solo quest’anno, già nel 2018 è stato sperimentato in diversi parchi eolici degli Stati Uniti per un totale di 700 megawatt. Il risultato è stato sorprendente: il rendimento dell’energia è aumentato del 20%. L’impegno di Google per le fonti rinnovabili è ormai noto. Infatti nel 2017 ha raggiunto l’obiettivo di alimentare le sue attività con il 100% di energia pulita e di recente ha siglato un accordo con tre parchi in Finlandia per la fornitura elettrica di un suo data-center per i prossimi dieci anni.

Ad oggi l’impianto è nella sola disponibilità di Google, ma in futuro potrebbe fornire energia in diverse zone del mondo. Da Mountain View spiegano che il machine learning potrebbe funzionare anche per i sistemi fotovoltaici.   

 

 

®Eco_Design WebMagazine

CONTINUA CON

Energia sopra, ortaggi sotto: l’agrofotovoltaico in riva al lago

L’energia del sole e i frutti della terra. Il fotovoltaico e l’agricoltura. Non due mondi distanti e incompatibili, ma realtà...

Dalle foglie al vento: l’oleandro che genera elettricità

Tecnicamente si chiama “elettrificazione a contatto” ed è un meccanismo che si attiva sulle piante. Anzi, su un oleandro. “Oleandro...

Benvenuti in Bhutan, l’unico Paese al mondo con il 100% di rinnovabile

Alzi la mano chi conosce il Bhutan! E se lo si conosce, magari è per la bellezza dei suoi monasteri,...

Iscriviti alla nostra newsletter