Clima, nel 2021 in Europa l’estate più calda degli ultimi 30 anni: i dati Copernicus

“Il cambiamento climatico significa che le temperature pericolosamente alte ora colpiscono più frequentemente le città europee"

  • 52
  •  
  •  

L’estate del 2021 è stata la più calda in Europa negli ultimi 30 anni, di un grado superiore alla media del periodo 1991 – 2020. Lo ha reso noto l’osservatorio Ue sul clima Copernicus.

 

Secondo i dati di Copernicus Climate Change Service, la temperatura media tra giugno e agosto è stata quasi 1°C superiore rispetto alla media del periodo 1991-2020 con un margine minimo di differenza con le precedenti estati più calde, nel 2010 e 2018

Record invece su scala globale per i singoli mesi: il luglio è stato il terzo più caldo mai registrato dopo quello del 2010, con temperature di 1,4 gradi superiori alla media trentennale. Agosto, anch’esso al terzo posto (a pari merito con quello 2017) e con temperature superiori di poco più di 0,3 gradi a quelle del periodo 1991-2020.

“Il cambiamento climatico significa che le temperature pericolosamente alte ora colpiscono più frequentemente le città europee”, hanno commentato dall’Osservatorio.

Agisci per l’ambiente di oggi e di domani, con la tessera anter.

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter