Hunting Pollution: l’arte per combattere l’inquinamento

A Roma il murale mangia-smog più grande d’Europa

Realizzato con pitture eco-sostenibili al 100% naturali che purificano l’aria, Hunting Pollution, è il murale mangia smog più grande d’Europa.

La maestosa opera, inaugurata nell’ ottobre 2018 presso il quartiere Ostiense di Roma, precisamente sulla facciata di un palazzo sito in Via del Porto Fluviale, rappresenta un importante passo in avanti nella lotta all ’inquinamento atmosferico che attanaglia il capoluogo laziale.

Il murale, la cui superficie è approssimativamente di mille metri quadrati, è realizzato con l’airlite, una particolare e rivoluzionaria vernice green, che ha la capacità di assorbire molte delle sostanze inquinanti presenti nell’ aria.

Photocredit www.ienacruz.com

 

Test dimostrano che Airlite riduce fino all’88,8% l’inquinamento atmosferico, elimina il 99,9% dei batteri, respinge la polvere e lo sporco presenti nell’aria e neutralizza gli odori. Tra gli inquinanti che l’airlite è in grado di contrastare, possiamo citare in particolare l ossido di azoto. Attivandosi con la sola energia della luce, la vernice è in grado di eliminare le sostanze inquinanti trasformandole in sostanze inerti in modo del tutto naturale.

La spettacolare opera, nasce da un progetto di yourban2030[1], un’ associazione no profit, fondata da Veronica De Angelis, che si pone come obbiettivo quello di utilizzare l’arte come mezzo  per lanciare messaggi aventi ad oggetto tematiche ambientali, ed in particolare il rapporto uomo-natura. Il tutto con lo sguardo rivolto all’agenda globale[2] 2030 per lo sviluppo sostenibile promossa dalle Nazioni Unite. La mano che nel concreto ha dato vita alla stupenda installazione, è quella del milanese Federico Massa, street artist di fama internazionale, il cui nome d’arte è Iena Cruz.

Indispensabile ai fini del progetto è stata la collaborazione con “Air is Art[3], un’organizzazione focalizzata sulla fusione fra l’arte sostenibile e le comunità culturali, volta ad accrescere e sviluppare la consapevolezza su importanti tematiche quali la qualità dell’aria e lo sviluppo urbano. Air is Art incentiva e sostiene gli artisti emergenti attraverso la fornitura di materiale e nello specifico fornendogli la tecnologia Airlite.

Photocredit www.ienacruz.com

Hunting pollution, il capolavoro anti-inquinamento

 

Hunting pollution, il capolavoro ecologico del quartiere Ostiense, ha ad oggetto un magnifico airone tricolore, specie purtroppo a rischio estinzione. La maestosa opera, ritraente l’animale intento a cacciare; grazie alle sue dimensioni, alla cura dei dettagli e alle sgargianti tonalità dei colori utilizzati, essa riesce a catturare l’attenzione dei passanti, rapiti dalla bellezza e dall’ intensità di un’iniziativa tanto innovativa quanto significativa. Il dipinto presenta una doppia chiave di lettura: se da una parte l’airone cattura la sua preda in un mare inquinato, dall’ altra sarà lui stesso a combattere lo smog della capitale attraverso le eco-pitture di cui il murale è fatto.

Partendo dall’assunto che 12 metri quadrati di airlite possono assorbire le emissioni di smog emesse da un’auto in un giorno, Hunting pollution, con i suoi 1000 metri quadrati di superficie, produrrà un effetto anti-inquinamento paragonabile a quello di 30 alberi! Tali considerazioni possono dare un’idea approssimativa di come l’utilizzo di queste vernici potrebbe contribuire enormemente alla lotta contro l’inquinamento atmosferico, che, come è noto, è uno dei problemi che maggiormente caratterizza le grandi metropoli di tutto il mondo.

Questa iniziativa, nata dal connubio tra arte, tecnologia e politiche green, si presenta non solo come straordinario mezzo di sensibilizzazione, ma anche come immediato strumento di lotta all’inquinamento.

 

 

Nell’immagine di copertina Hunting Pollution, Photo Credit yourban2030

 

 

Francesco La Barbera

®Eco_Design WebMagazine

 

 

[1] https://yourban2030.org/

[2] https://www.unric.org/it/images/Agenda_2030_ITA.pdf

[3] http://www.airlite.com/it/2018/02/28/un-nuovo-logo-per-air-art/

CONTINUA CON

Colorati e antismog: ecco i murales che catturano l’inquinamento

Creativi, spesso provocatori e oggi anche antismog. Sono i murales che colorano i muri delle nostre città e che oggi,...

A Nuova Delhi un murales fatto con lo smog per dire basta all’inquinamento

Un murales di 300 metri quadrati fatto con lo smog per dire stop ai cambiamenti climatici. Lo ha realizzato a...

Ascoltare la Terra, con le immagini di Bruna Rotunno

Another Earth è una ricerca realizzata da Bruna Rotunno durante i suoi numerosi viaggi nel mondo. Ciò che emerge da queste...

Iscriviti alla nostra newsletter