acercover

Reggio Emilia e Parma: al via la riqualificazione energetica

Nell’ambito di un progetto europeo, un nuovo modello di finanziamento che integra fondi pubblici, fondi privati e incentivi a livello locale e nazionale

Un investimento complessivo di 4,98 milioni di euro per interventi di riqualificazione energetica rivolti soprattutto a edilizia residenziale pubblica. Il bando scade il prossimo 15 ottobre, fa ricorso a un contratto di finanziamento innovativo di tipo EPC (Energy Performance Contract) ed è destinato a imprese ed ESCo (Energy Service Company, ossia società che effettuano interventi finalizzati a migliorare efficienza energetica, assumendo su di sé il rischio dell’iniziativa e liberando il cliente finale da ogni onere organizzativo e di investimento. I risparmi economici ottenuti vengono suddivisi fra la ESCo e il cliente finale con diverse tipologie di accordo commerciale).

Reggio Emilia e Parma scelgono l’efficientamento

A promuovere questa iniziativa sono ACER Reggio Emilia e ACER Parma grazie al progetto LEMON (Less Energy More OpportuNities, programma Horizon 2020), di cui ASTER, consorzio regionale per l’innovazione, è partner.

acer1

“L’innovativo modello di gara EPC (Energy Performance Contract), sviluppato insieme ad ACER Reggio Emilia e Parma – sostiene Piergabriele Andreoli, Direttore di AESS, associazione pubblica e responsabile delle attività di assistenza tecnica alle ACER nella definizione del piano finanziario e la redazione del bando –  permetterà lo sviluppo di grandi investimenti pubblici e privati a fronte, in parte, del risparmio generato”.

acer2

In cosa consistono gli interventi

Gli interventi riguarderanno 297 alloggi gestiti da ACER Reggio Emilia e ACER Parma, e di proprietà sia comunale che privata, e si pongono obiettivi importanti: la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, il miglioramento del comfort nelle abitazioni e il raggiungimento di un livello di efficienza energetica degli edifici garantito, tale da consentire un risparmio di spesa sulla bolletta energetica. Ovviamente gli interventi edilizi non esauriscono il progetto: gli utenti coinvolti sono infatti chiamati a tenere abitudini di vita tali da garantire la gestione efficiente dell’edificio, con l’obiettivo di ottenere una riduzione dei consumi complessiva di almeno il 40%. Questo bando di gara rientra in un programma di investimenti più ampio, che vede il coinvolgimento di 625 alloggi e 12,8 milioni di euro di investimenti, realizzati in parte mediante gare di lavori. Il risparmio complessivo generato è pari a 4,3 GWh e 877 t di CO2.

L’importanza di questo bando, oltre che dagli interventi concreti che saranno messi in atto, risiede nella presa di coscienza di quanto il tema della riqualificazione rappresenti una delle sfide più importanti dei prossimi anni. In più si tratta di un caso di virtuosa collaborazione tra pubblico e privato: un’ottima strada per attivare nuove strategie per il recupero del patrimonio edilizio, pubblico e privato.

Il bando, è disponibile sul sito di ACER  Reggio Emilia (www.acer.re.it).

 

®Eco_Design WebMagazine

 

CONTINUA CON

È tutta in legno ed ecosostenibile: benvenuti a casa Acadia

Porta lo stesso nome della regione del Canada ma il luogo scelto è quello della campagna picena, con il suo...

Fotovoltaico: tutto su detrazioni e riqualificazione energetica

La Legge di stabilità ha confermato per il 2018 alcuni incentivi per chi installa impianti fotovoltaici sul tetto di casa....

La casa solare del PoliTo vince il Solar Decathlon China 2018

  Metti insieme diciassette studenti di ingegneria e architettura del Politecnico di Torino, aiutati dai docenti dell’ateneo e in stretta...

Iscriviti alla nostra newsletter