Buone notizie! Il Senato ha approvato finalmente la legge Salvamare

Un grande passo avanti contro l'inquinamento: riportare a terra gratuitamente i rifiuti accidentalmente pescati o reperiti in mare da pescatori

  •  
  •  
  •  

Con la nuova legge approvata in Senato i pescatori potranno conferire legalmente in porto la plastica issata a bordo. 

La Legge Salvamare è passata in Senato con 220 voti favorevoli, nessun contrario e 15 astensioni. Questa è la buona notizia arrivata a novembre.  “Siamo molto soddisfatti, ma ora non possiamo abbassare la guardia”, ha dichiarato la presidente di Marevivo Rosalba Giugni.

Il provvedimento, sulla promozione del recupero dei rifiuti in mare e dell’economia circolare, era stato approvato a Montecitorio il 24 ottobre 2019 “Disposizioni per il recupero dei rifiuti in mare e nelle acque interne e per la promozione dell’economia circolare” e rispetto al testo della Camera al Senato sono state apportate alcune modifiche per cui è ora richiesto un ulteriore passaggio parlamentare per l’approvazione definitiva.
Tra le misure della legge SalvaMare la possibilità di riportare a terra gratuitamente i rifiuti accidentalmente pescati o reperiti in mare da pescatori, comandanti e conducenti di natanti  un aiuto per la lotta al marine litter e all’inquinamento dei nostri mari.

Perché è così importante approvare la Legge Salvamare?

Il mare produce più del 50% dell’ossigeno che respiriamo e assorbe il 30% della CO2 prodotta, ma solo se è in buona salute. Ogni minuto finisce in mare l’equivalente di un camion di rifiuti, assistiamo inerti all’impoverimento degli ecosistemi, la plastica è nel cibo che mangiamo, nell’aria che respiriamo, nell’acqua che beviamo.

I pescatori, che trovano sempre più rifiuti, specie di plastica, e sempre meno pesci,  vorrebbero fare la loro parte per “ripulire” il mare, ma di fatto le norme lo impedivano. I rifiuti pescati accidentalmente in mare o generati dall’attività di pesca sono considerati speciali, quindi soggetti a una procedura di raccolta e trattamento onerosa e burocraticamente complessa.

Inoltre, portare a terra la plastica recuperata con le reti configurerebbe il reato di trasporto illecito di rifiuti.  Con la Legge Salvamare, i pescatori potranno portare a terra la plastica recuperata e conferirla in apposite strutture di raccolta da installare in prossimità degli ormeggi.

Reti da pesca, bycatch e overfishing: ecco perché il nostro mare è in pericolo

La Legge Salvamare, infatti, prevede l’installazione di sistemi di raccolta alla foce dei fiumi per intercettare la plastica prima che arrivi in mare, ma si occupa anche di dissalatori, educazione, campagne di pulizia, inquinamento da microfibre, Posidonia oceanica e tanto altro.

Agisci per l’ambiente di oggi e di domani, con la tessera anter.

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter