River Cleaning, arrivano le boe galleggianti che ripuliscono i fiumi dai rifiuti

Il progetto italiano per fermare la plastica e i rifiuti oleosi nei fiumi prima che inquinino i nostri mari

  • 90
  •  
  •  

Le boe galleggianti del progetto italiano River Cleaning hanno l’obiettivo di ripulire i fiumi con nessuno spreco di energia, a basso costo e consentendo il passaggio delle imbarcazioni.

L’80% dei rifiuti di plastica nei nostri mari proviene dai fiumi. Intervenire nei fiumi permette di concentrare gli sforzi in modo più efficace e immediato, con risultati che hanno un grande impatto sul nostro ambiente. Nasce così il progetto tutto italiano River Cleaning.

Si tratta di un sistema fatto da boe galleggianti disposte in maniera orizzontale e inclinata nel corso d’acqua che senza bisogno di energia, sfruttando la corrente dell’acqua per la rotazione.

Dal lago di Potpecko in Serbia allo stretto di Messina: ecco come laghi e mari sono diventati discariche di rifiuti

“La nostra mission è quella di installare dei sistemi funzionali, poco costosi e che permettano di intercettare i rifiuti galleggianti, plastici e oleosi, prima che finiscano in mare. Una soluzione intelligente perché consente anche il passaggio delle imbarcazioni“, spiega Vanni Covolo, Ceo di River Cleaning.

I prodotti di scarto convogliati nei punti di raccolta si potranno trasformare e riciclare, senza dare fastidio alla flora e fauna e senza creare sedimenti marini. Si tratta di Una soluzione applicabile anche per una laguna, nelle isole e in tanti altri posti del mondo.  Il progetto si focalizza su intercettare la macroplastica: per un bilancio energetico costa molto meno e non consuma energia. “Se avessimo un sistema di filtraggio assoluto costerebbe di più e non verrebbe installato“, afferma Vanni Covolo.

Plastica, arriva la prima barca a vela ecologica ideata per ripulire i nostri mari

Il sistema è adattabile a qualsiasi corso d’acqua, permette la navigabilità, è completamente autoalimentato ed è ecologico. Partendo dagli affluenti, dai piccoli torrenti e canali, è possibile intervenire prima che i rifiuti plastici diventino un problema troppo grande.  Questo sistema consentirebbe anche di intervenire in incidenti di gravità più grande, come ad esempio quelli causati dallo sversamento di petrolio in mare.

Agisci per l’ambiente di oggi e di domani, con la tessera anter.

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter