Superbonus 110%, tutte le novità su come ottenerlo

Più facile da applicare, meno rigidità sulle violazioni e meno passaggi burocratici

  • 25
  •  
  •  

L’utilizzo del Superbonus 110% diventa sempre più facile da applicare per le famiglie, anche grazie al modello unico valido in tutta Italia per la Comunicazione di inizio lavori. Tutte quello che c’è da sapere.

Il Superbonus 110% è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Con l’approvazione del decreto legge 77, il decreto Semplificazioni o Recovery sulla governance del Pnrr, il Superbonus 110%, diventa più facile da applicare, con meno rigidità sulle violazioni e meno passaggi burocratici.

L’Agenzia delle Entrate ha dato anche il via libera all’agevolazione anche per i piccoli interventi. La novità è contenuta nella risposta all’interpello n. 560 del 26 agosto 2021, con la quale vengono fornite nuove istruzioni pratiche su quando spetta il superbonus.

“Oggi siamo già a 3miliardi e mezzo di lavori certificati, quindi già conclusi. Un risultato raggiunto in 6 mesi, quindi qualcosa di eccezionale per l’Italia. Gli operatori stanno dimostrando grande entusiasmo, sia per un aumento delle entrate che per un aumento dell’occupazione”, spiega Riccardo Fraccaro (M5S), propulsore del superbonus 110%.

Superbonus 110%, rilanciare l’economia italiana in chiave sostenibile

Tutte le novità sul Superbonus 110% 

Per chi ha intenzione di usufruire del pacchetto di agevolazioni fiscali per gli interventi sulla casa, sono cinque le modifiche procedurali introdotte nel decreto legge 77 che riguardano le modifiche al Superbonus:

  1. Il cappotto termico e il cordolo antisismico non concorrono al conteggio della distanza e dell’altezza, in deroga alle norme sulle distanze minime;
  2. Le “violazione formali non arrecano pregiudizio all’esercizio delle funzioni di controllo” e non comportano quindi “la decadenza delle agevolazioni fiscali limitatamente alle irregolarità od omissione riscontrata”, come specificato nel provvedimento;
  3. Si allunga il tempo da 18 a 30 mesi per lo spostamento della residenza nell’immobile oggetto di ristrutturazione con un’imposta del registro ridotta del 2%;
  4. Novità anche sulla CILA, la comunicazione asseverata di inizio lavori: se vengono descritti in maniera semplice nella Cila, gli interventi in edilizia libera vengono di nuovo ritenuti tali;
  5. vanno considerati manutenzione straordinaria ed essere eseguiti mediante Cila (modello Superbonus) anche gli interventi che riguardano “le parti strutturali degli edifici o i prospetti”.

Arriva un modulo unico, valido in tutta Italia, per la Comunicazione di inizio lavori. Lo annuncia il ministero della P.A, spiegando che “per assicurare la massima operatività e l’uniforme applicazione delle semplificazioni su tutto il territorio nazionale, il Dipartimento della Funzione pubblica sta lavorando con le Regioni, l’ANCI e tutte le altre amministrazioni interessate alla predisposizione di un modulo per presentare al Comune la comunicazione dei lavori per il superbonus (CILA-Superbonus), valido su tutto il territorio nazionale”.

Novità anche per i pannelli fotovoltaici: con il Dl Semplificazioni convertito in legge c’è la possibilità di fare questo tipo di intervento anche nei centri storici e non solo in altre aree come era precedentemente previsto.

Il Superbonus 110% è stato ufficialmente prorogato con l’approvazione del Pnrr, ciò significa che la scadenza del beneficio viene posticipata:

  • fino al prossimo 30 giugno 2022 per le persone fisiche su unità unifamiliari;
  • per i condomini, la data di scadenza non prorogabile sarà quella del 31 dicembre 2022;
  • a beneficiare di tempi più lunghi con scadenza al 30 giugno 2023 saranno gli Istituti autonomi case popolari (Iacp) ed altri enti analoghi.

 

Agisci per l’ambiente di oggi e di domani, con la tessera anter.

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter