Auto elettriche, la situazione in Italia

Le auto elettriche rappresentano l’ultima frontiera della mobilità. Oltre a rispettare l’ambiente, esse consentono di risparmiare di più rispetto a quelle a benzina, gasolio o gpl.

Da noi il mercato delle auto elettriche è cresciuto in maniera significativa rispetto allo scorso anno, anche se sono ancora troppo poche quelle in circolazione. Secondo uno studio realizzato dall’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano, nella prima metà del 2018 sono state immatricolate 4.129 auto elettriche, +89% rispetto allo stesso periodo del 2017. Anche se il numero di auto elettriche immatricolate in Italia è  basso rispetto ad altri paesi, i numeri sono in forte crescita.

Le auto elettriche in Europa e nel resto del mondo

Il mercato italiano rappresenta lo 0,24% del mercato totale. In Europa la Norvegia è il primo paese per diffusione di auto elettriche con 62.000 veicoli venduti. Ad Oslo la questione della sostenibilità è una tematica che sta a cuore tanto ai cittadini quanto ai politici. Il parlamento non solo ha approvato incentivi per acquistare nuovi veicoli elettrici, ma ha anche previsto disincentivi per comprare veicoli tradizionali. La Gran Bretagna e la Francia sono rispettivamente il secondo e terzo paese per immatricolazioni (13% del mercato totale europeo) e per numero di auto elettriche. Nel mondo la Cina rimane la prima nazione per vendite, con 580.000 auto vendute e un +72% rispetto all’anno precedente. Secondi gli Stati Uniti e terzo il Giappone, che registra un + 155% rispetto allo scorso anno.

L’Italia sta facendo la sua parte

Se le auto a motore elettrico che circolano da noi sono ancora poche, c’è da dire che di passi avanti ne sono stati fatti. Diversi comuni come Firenze, Milano e Roma hanno installato le colonnine pubbliche di ricarica e ciò favorirà l’uso delle auto elettriche, anche se permane una disparità geografica nell’implementazione della rete. Secondo una ricerca dell’Aci infatti Roma è in testa per auto elettriche in circolazione, seguita da Trento e Milano ma la percentuale di veicoli di nuova generazione è ancora marginale nelle città del sud e delle isole.

Ma la spinta verso le auto elettriche passa anche dai governanti. Di recente Milano ha adottato limitazioni  per gli autoveicoli Euro 0 benzina e diesel,  mentre il blocco delle Euro 3 è partito lo scorso 1 ottobre nei 209 Comuni limitrofi.  L’interesse alla mobilità sostenibile è arrivato soprattutto dalle aziende. Le vendite da parte di autonoleggi o di imprese di trasporto rappresentano l’85% del mercato italiano delle autovetture ecosostenibili.

®Eco_Design WebMagazine

CONTINUA CON

Auto elettriche di lusso, i prototipi presentati

Ormai le auto elettriche rappresentano il futuro della mobilità privata. Rispetto alle vetture a diesel o benzina esse non inquinano...

La qualità dell’aria a Milano

Quando in Italia si parla di inquinamento atmosferico viene spontaneo e immediato pensare alle città della pianura padana e in...

Che fine fanno l’energia e l’ambiente nella nota al Def?

Solo quattro pagine, su 138, dedicate al capitolo  “ambiente ed energia” ma, anche in tema di infrastrutture e mobilità, le...

Iscriviti alla nostra newsletter