Energia da fonti rinnovabili per la propria casa. 6 domande e 6 risposte

Bollette, muri della casa, ampiezza del tetto, prese elettriche, dispacciamento, tempistiche… Quando ci chiediamo se e come scegliere l’energia rinnovabile per le nostre case o le nostre attività commerciali o industriali le domande sono sempre tante. Ogni novità porta infatti con sé dubbi e conoscenze da ampliare con l’aiuto degli esperti.

Di seguito una breve lista di domande, le più frequenti poste da chi si avvicina al mondo delle rinnovabili con risposte chiare su, tra l’altro, convenienza, sicurezza, installazione e tipologie di energie.

1. Per far arrivare energia pulita a casa, servono lavori specifici?

No. Scegliere energia pulita non richiede alcun lavoro specifico o extra. Non è necessario effettuare adeguamenti di impianti o inoltrare richieste particolari a enti specifici. Il comportamento del cliente rimane invariato, cambia l’impatto che il suo consumo genera sull’ambiente e sulla salute di tutti.

2. Se la rete è la stessa, come si garantisce che l’energia consumata sia quella proveniente da fonti rinnovabili?

E’ necessario fare riferimento alla certificazione GO (Garanzia d’Origine) rilasciata dal GSE che attesta che la fonte da cui proviene l’energia utilizzata è rinnovabile. Il fornitore di energia acquisisce, oltre all’energia prodotta, i certificati di Garanzia d’Origine (GO) che si annullano via via con i consumi dei clienti. L’annullamento dei certificati attesta quindi la fornitura di energia proveniente da fonti rinnovabili. Alcuni fornitori inviano mensilmente, assieme alla bolletta, il certificato che attesta la provenienza dell’energia usata.

3. Avere energia 100% rinnovabile costa di più?

Il prezzo dell’energia rinnovabile in Italia fluttua ma è in linea con il mercato ed è attualmente concorrenziale con i principali operatori, anche e soprattutto di quelli che trattano energia “sporca” proveniente da combustibili fossili. Da non dimenticare, inoltre, le varie promozioni dei differenti fornitori di energia che, in alcuni casi, consentono di arrivare ad azzerare completamente la bolletta.

4. Ci sono problemi a cambiare utenza?

No, i vecchi fornitori non possono assolutamente opporsi, ostacolare, interrompere, o non fornire assistenza nel caso in cui un cliente decida di cambiare fornitore. Con la liberalizzazione del mercato, gestore, produttori e fornitori sono aziende separate, tutte unite nel garantire un ottimo servizio al cliente.

5. Il servizio è raggiungibile ovunque?

Assolutamente sì. L’energia rinnovabile corre lungo la rete elettrica nazionale quindi riesce ad arrivare in ogni punto del Paese, ad eccezione delle piccole isole in cui l’approvvigionamento di energia avviene usualmente via nave. La produzione elettrica, in questi territori, è assicurata normalmente da un unico produttore con impianti a fonti convenzionali.

6. A conti fatti, perché scegliere l’energia da fonti rinnovabili?

Perché i benefici che comporta sulla salute di tutti e sulla vita del pianeta sono incalcolabili. Le politica, le grandi aziende e le associazioni di cittadini si stanno muovendo velocemente verso l’utilizzo di energia pulita, ritenuta l’unica soluzione per garantire un futuro. Le vecchie fonti di energia fossili sono destinate all’esaurimento e nocive per la salute di tutti. Le energie rinnovabili, invece, sono infinite e pienamente in armonia con l’ambiente e con il benessere dell’uomo.

ALTRI ARtICOLI

Un Ecomondo di idee per l’ambiente

Chiusi ombrelloni, sdraio e lettini dopo la lunga estate Rimini si è trasformata per quattro giorni nella capitale delle green...

Massimo Casullo, Presidente di NWG Energia: “Dove c’è scelta c’è progresso”

Ritenete che ci sia ancora una certa resistenza ad approcciarsi alle energie rinnovabili? Abbiamo fatto diversi passi avanti… le energie...

Pionieri dell’energia pulita

La sua citazione dice tutto: “L’istruzione è l’arma più potente che puoi usare per cambiare il mondo”. Dice che bisogna...